Hula e benessere: il punto di vista dei kumu

hula-e-benessere-2-club-magica-milanoLe danze hawaiane sono sempre più note ed apprezzate. Si calcola che in tutto il mondo siano almeno 1100 le scuole attualmente dedicate al loro insegnamento.

Una ricerca pubblicata sull’Hawai’i Journal of Medicine and Public Health, Kumu hula perspectives on health, ha indagato i benefici fisici e psicologici della danza hawaiana attraverso interviste semistrutturate a sei kumu [“insegnanti ed esperti di hula culturalmente riconosciuti”].

A ciascuno dei partecipanti, cinque donne e un uomo provenienti da cinque diverse isole dell’arcipelago hawaiano e con un’esperienza di insegnamento variabile tra i 30 e i 50 anni, è stato chiesto specificamente di soffermarsi sul legame tra la hula e la salute e il benessere.

Tutti i kumu, secondo la visione tradizionale hawaiana concordano nel ritenere che la salute e il benessere siano il risultato di una buona integrazione di diverse componenti: fisica, mentale, emozionale, culturale e spirituale.

“Se guardiamo alla hula per i suoi benefici fisici – dice una delle intervistate – penso che ciascun danzatore debba riconoscerne i benefici. Favorisce la sintonia con il corpo, in ogni aspetto… la consapevolezza è richiamata su ogni segmento… con la hula conosci il tuo corpo molto in fretta.”

Un kumu rinomato per il suo stile di danza vigoroso sottolinea quanto sia necessario l’esercizio di rafforzamento.

Per tutti, il rafforzamento e il lavoro fisico e muscolare, restano in ogni caso solo un aspetto basilare, le fondamenta di un lavoro ben più profondo: “come molto di ciò che riguarda la cultura hawaiana, ci sono livelli e fasi da attraversare e spesso si parte dalla sfera fisica per proseguire con quella intellettuale ed infine spirituale.”

Tutti gli esperti infatti riconoscono alla hula notevoli benefici psicologici, primo fra tutti il contenimento dello stress. “I danzatori devono ripulirsi la mente.”

L’apprendimento non riguarda solo sequenze di passi e di movimenti, ottimo per la memoria e come occasione di fuga dallo stress della vita quotidiana. La hula richiede di immergersi nei canti e nella poesia…

I benefici mentali sono quindi ancor più importanti di quelli fisici.

I kumu hula hanno grande consapevolezza dell’importanza della salute emozionale dei loro studenti e dell’importanza del supporto reciproco tra i membri dell’halau (scuola), in una atmosfera confortevole e rilassata.

Penso che praticare la hula porterà sempre un sorriso sul tuo volto” dice ancora uno degli intervistati. “Quando [i danzatori] arrivano, devono provare la sensazione di tornare a casa… tutti i canti… servono a… trasformare il sé quotidiano nel sé danzatore di hula” … “e con ogni canto, ogni indumento che indossi, ti immergi nel tuo hula self e lasci andare il quotidiano…”

La connessione tra i danzatori, inoltre, approfondisce le relazioni e dona benessere nello spirito dell’Aloha.