Kongthong, il villaggio melodioso

Kongthong – Il villaggio dove il nome dato alla nascita è una melodia


 

In questo villaggio dell’India settentrionale, alla nascita di ogni bambino la madre compone una melodia particolare per il neonato. Il bambino si identificherà in questa melodia per tutta la vita.

Queste particolari melodie prendono si chiamano Jingrwai Lawbei, e fanno le veci del nome di un individuo.

Questo è il suono composto da Barihunlang per sua figlia. “Questa melodia sgorga direttamente dal cuore, generata dall’amore per i nostri figli.”

Da generazioni gli abitanti del villaggio utilizzano questi suoni per comunicare. “La pratica delle Jingrwai Lawbei è stata avviata dalle nostre nonne ancestrali,” spiega Homi Konsit, anziano del villaggio, “è grazie a questa tradizione indigena che risuciamo a preservare la nostra cultura.”

Le Jingrwai Lawbei non sono gli unici nomi dati ai bambini. Ciascun individuo è anche munito di un nome formale per il mondo esterno. “Quando vado a Shillong per i miei studi, gli amici si rivolgono a me utilizzando la mia melodia,” spiega Paiastar Khongjee, studente, “Se mi chiamano con il mio nome ufficiale, si voltano anche molte altre persone con lo stesso nome, ma quando usano la mia melodia so che stanno chiamando proprio me.”

Gli anziani del villaggio temono che con il cambiare dei tempi, questa tradizione possa lentamente morire. “Il nostro stile di vita sta cambiando ultimamente”, dice Homi Konsit, “Ai tempi antichi ci chiamavamo usando melodie, ora, con l’avvento dei cellulari, sempre meno persone ne fanno uso, soprattutto tra gli adulti.”

Le Jingrwai Lawbei non sono utilizzate solo per esprimere amore, “Quando siamo arrabbiate usiamo la melodia ocn un tono più duro,” spiega
Barihunlang.

Per gli abitanti di Kongthong, le Jingrwai Lawbei non sono solo melodie, ma uno stile di vita.

 

 

Un altro articolo a questo link: http://www.globaltimes.cn/content/1120199.shtml