Simona Kossak: la biologa che visse nei boschi

Simona Kossak fu una biologa polacca nata a Cracovia nel 1943. Figlia di una famiglia di artisti e pittori, il suo nome è inesorabilmente legato alla foresta di Bialowieza, al confine tra la Polonia e la Bielorussia.

Innamoratasi di questa antichissima foresta, oggi Patrimonio dell’Umanità, Simona Kossak decise di stabilirvisi negli anni settanta, alla ricerca di modi di vivere più liberi e naturali.

Donna di cultura, laureata in Scienze Forestali, appassionata di moto e conduttrice radiofonica, si batté per la salvaguardia delle più antiche foreste europee.

La sua capanna era priva di elettricità e acqua corrente e nel tempo divenne un rifugio per gli animali dei boschi e un vero e proprio ambulatorio veterinario.

Per anni visse con lei il corvo Korasek e, per 17 anni, Zabka, una femmina di cinghiale.

Nella sua stanza da letto abitarono una lince, una cicogna, un bassotto e alcuni pavoni e una cerva scelse la sua casa per partorire.

Appassionata naturalista, allattò una cucciolata di cervi che anni dopo ancora la consideravano la loro mamma.

Per approfondire:

http://culture.pl/en/article/the-extraordinary-life-of-simona-kossak

Simona Kossak – La magica biologa che visse nei boschi